Lettori fissi / segui il blog!

Recensione in anteprima: Aria di Novità di Carmen Korn (Fazi Editore, 02/03/2020).



Buongiorno Lettori, oggi vi parlo di Aria di novità, capitolo conclusivo di una appassionante trilogia creata dalla penna della scrittrice tedesca Carmen Korn. Il romanzo esce proprio oggi in tutte le librerie per Fazi Editore, che ringrazio per avermi dato l'opportunità di leggerlo in anteprima.

Tre volumi per raccontare, in un grande affresco corale, le vite di quattro amiche nella Germania del Novecento. Carmen Korn ci regala il racconto di una generazione di donne, quelle nate agli inizi del secolo scorso, destinate a sopravvivere a due guerre mondiali e testimoni, nel corso degli anni successivi, di enormi cambiamenti politici, sociali ed economici.


Henny, Käthe, Ida e Lina, sono le indimenticabili protagoniste di questa saga tutta al femminile. In Figlie di una nuova era (recensione) e in È tempo di ricominciare (recensione), primi due volumi della trilogia, le abbiamo conosciute ragazze piene di sogni e abbiamo seguito le loro storie dagli anni Venti agli anni Sessanta del Novecento. Le loro vicende personali si sono intrecciate alla grande Storia: siamo stati testimoni dei bombardamenti, delle privazioni e della faticosa ricostruzione, ma anche del boom economico e della rinascita, di grandi amori e grandi lutti, di risate e pianti, di matrimoni e separazioni. Abbiamo visto i loro figli nascere e crescere e abbiamo imparato ad amarli, mentre Henny, Kathe, Ida e Lina si trasformavano, capitolo dopo capitolo, in donne mature.


Aria di novità inizia con il settantesimo compleanno di Henny e termina allo scoccare del nuovo secolo. Sono gli anni della vecchiaia delle nostre ex ragazze, ormai nonne e in alcuni casi bisnonne. Sono proprio figli e nipoti, cresciuti, a prendere il testimone e a diventare protagonisti, vivendo in prima persona momenti cruciali della storia tedesca (e non solo) degli ultimi trent'anni. E così, mentre la Germania fa i conti con il terrorismo di estrema sinistra, assiste alla caduta del muro di Berlino e trema per un misterioso virus scoperto negli Stati Uniti che prenderà il nome di HIV, le famiglie si allargano, nuovi amori sbocciano e per qualcuno è tempo di chiudere gli occhi e accomiatarsi per sempre.

C'è la vita in tutte le sue sfaccettature in questo romanzo, c'è forte il senso di appartenenza alla famiglia, che non è solo quella d'origine, ma quella costruita dai legami e dagli affetti di una vita. 

«È una vita che siamo una famiglia», disse Henny.
«Una famiglia di amici. Lo trovo un termine molto appropriato».

Le ragazze del Novecento mi mancheranno tantissimo, come mi mancherà passeggiare con loro tra le strade della loro città, Amburgo, che ho imparato a conoscere leggendo questi tre romanzi che mi sento di consigliare a tutti. 

Chi ha già letto i due titoli precedenti, in questo volume conclusivo ritroverà tutti gli elementi narrativi che ha già imparato ad apprezzare. Chi ancora non conosce la trilogia, non perda tempo! Beati voi, avete tutto il Novecento da esplorare con quattro donne straordinarie e le loro famiglie. Mi raccomando, i romanzi sono assolutamente da leggere in ordine cronologico.

Genere: La vita va avanti.
Pagine: 427.
Voto:
 e mezzo.

Commenti

  1. Un po' mi sento in colpa perchè devo ancora leggere il primo e un po' sono felice perchè in fondo ho messo da parte noccioline per i periodi di magra. O no? Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Puoi leggerli a distanza ravvicinata, così ti ricorderai i nomi di tutti i personaggi! ;)

      Elimina

Posta un commento