Passa ai contenuti principali

Post

Lettori fissi / segui il blog!

In primo piano

Recensione: Tu che sei di me la miglior parte di Enrico Brizzi (Ediz. Mondadori, 2018)

Buongiorno Lettori, oggi è un giorno speciale, io e Lea (del blog Due lettrici quasi perfette) torniamo, dopo un lungo periodo, a lasciarvi una delle nostre recensioni a blog unificati. Abbiamo letto quasi contemporaneamente il nuovo romanzo di Enrico Brizzi, Tu che sei di me la miglior parte, ci siamo confrontate durante la lettura e oggi vogliamo condividere con voi il nostro pensiero. 
Vi dico subito che, per quanto mi riguarda, Tu che sei di me la miglior parte è un romanzo che ho davvero faticato a finire. Di Brizzi avevo letto Il matrimonio di mio fratello (qui la mia recensione), un libro bello e intenso, nutrivo quindi alte aspettative per questo nuovo titolo, la cui trama mi intrigava molto. 
Bologna, anni Ottanta: Tommy Bandiera, orfano di padre, cresce con la mamma Alice e la famiglia di lei. I racconti dell'avventuroso zio Ianez, i giochi condivisi con gli amici Athos e Selva fra cortile e parrocchia, e le prime, timide, relazioni con le coetanee scandiscono le tappe de…

Ultimi post

Recensione: L'educazione di Tara Westover (Ediz. Feltrinelli, 2018).

Recensione: Quando eravamo eroi di Silvio Muccino (Ediz. La nave di Teseo, 2018).

Recensione: L'anno in cui imparai a raccontare storie di Lauren Wolk (Salani, 2018).

Recensione: La famiglia Aubrey di Rebecca West (Ediz. Fazi, 2018. Anteprima).

Recensione: Siracusa di Delia Ephron ( Ediz. Fazi, 2018).

Recensione: Punizione di Elizabeth George (Ediz. Longanesi, 2018)

Recensione: Divorare il cielo di Paolo Giordano (Ediz. Einaudi, 2018).

Chiacchiere librose: I migliori romanzi letti dall'inizio dell'anno (2018).

Recensione: Tanti piccoli fuochi di Celeste Ng (Ediz. Bollati Boringhieri, 2018).

Recensione: La scomparsa di Stephanie Mailer di Jöel Dicker (Ediz. La nave di Teseo, 2018).