Lettori fissi / segui il blog!

Chiacchiere librose: le mie serie giallo-thriller preferite.

Un post un po' diverso oggi! parliamo di gialli - thriller, un genere che amo molto, e più precisamente di serie con un protagonista ricorrente. Paola, un'amica della Libreria, mi ha chiesto pochi giorni fa un consiglio a tale riguardo e ho pensato che poteva essere una buona idea per quattro chiacchiere librose.
C'è stato un periodo della mia vita, quando facevo i tirocini in ospedale, in cui leggevo quasi solamente gialli, una specie di dipendenza, dovuta, immagino, al fatto di avere pochissimo tempo da dedicare alla lettura e alla necessità di storie adrenaliniche, facili da leggere tra un turno e l'altro o durante le notti insonni al lavoro.
Il genere ha sempre esercitato su di me un gran fascino, fin da ragazzina;; tra le mie prime letture ricordo infatti tanti romanzi classici del genere: protagonisti Miss Marple, Hercule Poirot, Ellery Queen.
Adesso, che leggo un po' di tutto, ho ancora una certa predilezione per i romanzi gialli di stampo piuttosto classico (non sono amante delle storie particolarmente truculente, ho avuto un periodo in cui ero tutta "corpi smembrati, sangue in ogni dove, molto splatter", ma non è durato molto) e mi piace ritrovare nei libri gli stessi personaggi, seguirne le vicende umane e professionali.
Ecco quindi, in ordine sparso, le mie serie preferite.

Peter May e La trilogia dell'Isola di Lewis. Avvincente, magistralmente ambientata nelle Ebridi scozzesi, con un protagonista credibile e molto umano. Una delle migliori serie degli ultimi anni, a mio gusto. L'autore ha scritto svariati romanzi, con diversi protagonisti, c'è una serie ambientata in Cina, ad esempio, ma non sono riuscita a leggerla, mentre la Trilogia di Lewis la consiglio caldamente (più notizie qui).

Elizabeth George e la serie dell'Ispettore Lynley. Siamo al 19° capitolo di questa saga che, fra alti e bassi, rimane la mia preferita. Gialli caratterizzati da una fine indagine psicologica e con protagonisti ai quali sono ormai affezionatissima (recensione ultimo romanzo qui).

Robert Galbraith (aka Rowlings) e la serie dell'Investigatore Cormoran Strike. In Gran Bretagna è appena uscito il terzo capitolo di questa serie che mi ha entusiasmata con il primo romanzo, un po' meno con il secondo. Protagonista stropicciato e cupo, ma irresistibile; idem la sua assistente Robin. Da seguire (recensione primo romanzo qui).

Gianrico Carofiglio e la serie dell'Avvocato Guido Guerrieri. Non è proprio un giallo classico, ma un legal thriller, genere che di solito mi annoia abbastanza, ma le indagini e le arringhe dell'Avvocato Guerrieri mi piacciono un sacco. Un protagonista tutto italiano, molto umano, e un'ambientazione nella magica città di Bari, città natale e tanto cara all'autore. La serie si compone di 5 romanzi, io vi consiglio spassionatamente i primi tre (Testimone inconsapevole, Ad occhi chiusi, Ragionevoli dubbi).

Camilla Lackberg e la serie di Erika Falck e del marito, l'Ispettore Patrick Hedstrom . Ambientati nell'incantevole paesino svedese di Fjallbacka, sono gialli a "conduzione famigliare": l'Ispettore di polizia e la moglie giornalista super impicciona. Sempre scorrevoli, con grande studio psicologico dei personaggi, e una particolare attenzione per eventi del passato (quasi sempre si svolgono su due piani temporali), sono gli unici gialli nordici che non mi deludono (quasi) mai. Sono 8 volumi, più un libro di racconti brevi appena pubblicato in Italia.

Peter Robinson e la serie dell''Ispettore Banks. Gialli molto british, con un protagonista credibile e vecchio stampo, purtroppo in Italia ne sono stati tradotti solo tre; a me piacciono, hanno forse un ritmo un po' lento, ma meritano. Il primo romanzo della serie, forse il più noto, è Il camaleonte.

Lars Kepler e la serie dell'Ispettore Joona Linna. Ispettore nordico dagli occhi di ghiaccio, Joona Linna è protagonista di romanzi un pochino meno psicologici e con più azione rispetto agli altri della mia lista, ma ha indubbio fascino; la serie si compone per ora di cinque capitoli (per saperne di più qui).

Queste sono le serie che negli ultimi anni ho seguito con più interesse; non sono di certo le uniche, sono stata fan di Patricia Cornwell e della sua anatomopatologa Key Scarpetta, ma ho smesso di leggerla quando i personaggi hanno cominciato a resuscitare (tipo Beautiful), ho amato i primi romanzi con protagonista Alex Cross, creato dalla penna di James Patterson, ma alla lunga mi hanno stufato, mi sono piaciuti i crudelissimi primi due episodi della serie di Jack Caffery di Mo Hayder (per stomaci forti), ma ho trovato illeggibile il seguito. Insomma, mi affeziono, ma non posso essere fedele a tutti!
E voi? seguite qualche serie? avete suggerimenti? non siate timidi, fatemi sapere.

Commenti

  1. Ciao Tessa, sono una nuova lettrice del tuo blog. Mi piacciono molto i thriller, sono il primo genere con cui ho avuto a che fare nella mia vita di lettrice. Da ragazzina ho iniziato con Agatha Christie e poi non ho più smesso...anche ora sono onnipresenti nelle mie letture. Ho amato, come te, la serie di Lars Kepler per il suo indimenticabile protagonista, Joona Linna, e per le ambientazioni nordiche che amo molto. Elizabeth George anche mi piace molto, ma ho letto solo gialli slegati l'uno dall'altro, questa serie mi manca. Ti posso consigliare anche un'altra scrittrice di gialli, FRED VARGAS che ha dato vita ad uno dei meglio riusciti "commissari" della letteratura di genere, ovvero Jean Baptiste Adamsberg. Bellissimi tutti i suoi polizieschi/thriller!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, benvenuta! Vargas in effetti mi manca completamente, devo correre ai ripari. A te non posso che consigliare di iniziare la serie dell'Ispettore Lynley della George.
      Torna a trovarmi!

      Elimina
  2. Ciao Tessa, ma che bello questo post, mi è piaciuto un sacco!! Io adoro la Lackberg e Galbraith :-) ma mi hai incuriosito con May e anche l'ispettore Bancks non sembra male, mi aggiornerò.
    Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! secondo me la Trilogia di Lewis ti piacerebbe. Provala.

      Elimina
  3. Che bel post! Ho preso nota dei tuoi consigli, in particolare mi attirano Peter Robinson ed Elisabeth George (da tempo mi ripropongo di leggere qualcosa di suo!) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La George è maestra nel genere, te la consiglio spassionatamente! non ti deluderà (specie i primi romanzi). Baci xxx

      Elimina
  4. Sono indietro con Galbraith, sebbene il primo mi fosse piaciuto tanto tanto, e nella mia personale lista metterei i protagonisti delle due serie di Carrisi - quella "romana", iniziata con Il tribunale delle anime, e quella a cui Il suggeritore ha dato il la. :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Mik :) allora, il secondo di Cormoran Strike a me non è piaciuto tanto, ma innegabilmente i protagonisti funzionano bene. Di Carrisi ho letto solo un romanzo, tempo fa, ma ahimè non ricordo il titolo; non ne ho un gran ricordo, ma è passato tempo, forse dovrei dargli un'ulteriore chance.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono pienamente d'accordo. se il "cuculo" mi aveva appassionata il "baco" mi ha molto delusa, spero che con il prossimo Galbrath si rimetta in carreggiata!

      Elimina
  6. Mi segno May e Robinson!!!! La Lackberg non mi convince e ho letto solo il primo.... Forse dovrei darle un'altra possibilità? A mia volta ti consiglio Nesser e la serie con l'ispettore Barbarotti e su tutti L'uomo che odiava i martedì.
    Cormoran sempre nel mio cuore!
    Un saluto da lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lea! prendo nota, l'Ispettore Barbarotti non lo conosco! Per quanto riguarda la Lackberg sono tentata di dirti "riprova", ma ad essere onesta, a me il primo è piaciuto tanto, se a te non ha convinto forse non cambierai opinione.
      Grazie dei consigli!

      Elimina
  7. proprio come te adoro le serie e il giallo classico. sono fan della lackberg da sempre. come consigli ti posso dire le Donne del club omicidi di Patterson, io le adoro, e poi puoi scoprire Ruth Galloway, archeologa forense creata da Elly Griffith (in italia pubblicata solo per 4 libri da garzanti)... atmosfere molto affascinanti!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due serie che non conosco! quanti bei consigli! grazie mille <3

      Elimina
  8. cara mia io e te siamo sulla stessa lunghezza d'onda, soprattutto riguardo gli autori di cui hai parlato alla fine del tuo post (Cornwell, patterson, ecc)

    alcune delle serie di cui hai parlato non le conoscevo, devo rimediare, altre le conosco invece solo di fama.
    Ciao a presto

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari