Lettori fissi / segui il blog!


Recensione/Libro del Cuore: "Una donna ed altri animali" di Brunella Gasperini.

Parlare di Brunella Gasperini non è per me cosa semplice; vorrei dire così tante cose che i pensieri si ingarbugliano e perdo il filo! vorrei spiegarvi perchè un'autrice spesso sottovalutata e troppo presto dimenticata (la sua opera fu pubblicata tra gli anni '50 e gli anni '70), un'autrice di romanzi "rosa" (antesignana del genere chick lit), nota anche per celebri rubriche di posta del cuore su settimanali femminili (NO, vi prego, NON fatevi ingannare da questo apparente mare di melassa)..possa essere così prepotentemente attuale e moderna. Non ci credete? datemi una possibilità!
C'è un libro di Brunella Gasperini che è il mio libro del cuore in assoluto; è il libro che me l'ha fatta conoscere ed è anche il suo ultimo romanzo, pubblicato poco prima della sua triste, prematura, scomparsa nel 1979. Si intitola "Una donna ed altri animali" (sulla sinistra la copertina della prima edizione di Mondadori, 1978; sulla destra un'edizione del 2004 di Dalai Editore).

tramaCronaca familiare irriverente e leggera: il marito iracondo, i figli vagamente autonomi, il lavoro stimolante e persecutorio, e poi gli animali (cani, gatti, uccelli) che popolano la casa e le memorie. Via via, attraverso i tic professionali, e nonostante quelli, vengono fuori le nevrosi, le ferite mal chiuse, le temporanee anestesie, le illusioni e le rabbie politiche: tutta l'ilare disperazione di una donna che si trova a fare i conti con la propria vita.


E' una sorta di diario autobiografico (non è una vera autobiografia) in cui la scrittrice racconta la sua famiglia, il suo lavoro, le passioni, le grandi illusioni e disillusioni di un paese che cambia velocemente, in quel periodo di grande fermento intellettuale, sociale ed economico che l'Italia ha vissuto tra la fine degli anni '60 e quella degli anni '70.
Il fil-rouge del romanzo è rappresentato dagli animali, gli animali di Brunella: dal cane della sua infanzia, il mitico ed eroico Baffo, al Merlo indiano parlante e spudorato, al Due ed alla Patata, compagni degli ultimi anni, passando attraverso la Peppa, la Giovanna, il Pluto ed una moltitudine di pelosi a quattro zampe raccontati con un'ironia ed un affetto talmente vivi e sinceri..che alla fine ci sembra siano un pò anche "nostri". 
Fra un racconto e l'altro, il libro non ha un vero "filo logico" temporale, si dipana la storia privata e famigliare dell'autrice, il compagno di vita burbero, i figli che crescono, gli amici dei figli, i luoghi del cuore, l'amata Valsolda con la casa-darsena rossa, la villetta di viale Zara a Milano ed ancora la Guerra, la Resistenza, i lutti ed il passare inesorabile del tempo. Il tutto condito da un lessico famigliare che rimane dentro, che cattura...che diventa tesoro di tutti i lettori.
Ecco la grande forza della Gasperini, la capacità di farti affezionare, di farti sentire a "casa" fra le pagine dei suoi scritti, di farti piangere e subito dopo sorridere, di tenerti compagnia, di toccare con leggerezza, grande ironia ed umorismo, argomenti universali e complessi come la perdita, la memoria del passato, la malattia, la paura, mescolati sapientemente all'amore in ogni sua declinazione, alla tenerezza, alla forza interiore che sono i temi portanti di tutti i suoi romanzi. Il risultato è un dolce-amaro che non scade mai nello stucchevole.
"Una donna ed altri animali" è un libro che ho letto da ragazzina, un libro trovato per caso fra i romanzi di mia mamma, durante un'estate di tanti anni fa nella mia casa in campagna (l'equivalente della darsena in Valsolda di Brunella); scelto nel mucchio, incuriosita dalla copertina e dal titolo, sono bastate poche righe per farmelo amare! 
Da allora sono cambiate tante cose ma non l'affetto che provo per questi racconti, letti e riletti, che tengo gelosamente sul comodino!

Amate gli animali e volete un libro che vi faccia fare anche un tuffo in un passato (per alcuni di voi molto remoto!) ricco di entusiasmi e di emozioni? non potete perdervi "Una donna ed altri animali" e le esilaranti cronache famigliari di Brunella Gasperini ("Io e loro", "Lui e noi", "Noi e loro", cronache di un marito, di una moglie e di una figlia)
Questi libri purtroppo non si trovano più nelle librerie, sono usciti di produzione e da alcuni anni non sono più ristampati; si possono trovare su ebay, nei mercatini dei libri usati o nel fornitissimo archivio digitale del blog dedicato dalle fans a Brunella (http://brugas.blogspot.it/) dove si trovano anche tante notizie, foto, commenti affettuosi.
Spero di esser stata almeno un pochino convincente!!









Commenti

  1. Ciao! Nuova follower! Non avevo sentito parlare di questo libro, che peccato!
    Passa da me se ti va. Un saluto

    RispondiElimina
  2. ..grazie, passo volentieri! se ti interessa il libro lo trovi in versione epub al link che ho postato. E' un evergreen!

    RispondiElimina
  3. Ciao! sono passata da te per caso, cercando notizie su elena ferrante, e scopro che sei una delle poche che conosce brunella gasperini!! io la adoro, ho letto i suoi libri da ragazzina e ancora oggi, a distanza di quasi quarant'anni ogni tanto la rileggo, sempre con piacere e stupore. i suoi romanzi l'estate dei bisbigli, le vie del vento, le ragazze della villa accanto e ero io quella sono piccoli capolavori. se non li hai letti te li consiglio caldamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! una fan di Brunella! anch'io la adoro e ho letto tutti i suoi libri, alcuni più volte :)
      Infatti nessuno lo sa..ma Tessa (che non è il mio vero nome) deriva proprio dalla protagonista dell'Estate dei bisbigli, uno dei primi romanzi che ho letto da ragazzina..
      Teniamoci in contatto!

      Elimina
  4. a proposito, la protagonista de l'estate dei bisbigli si chiama tessa....................

    RispondiElimina
  5. anche io amo Brunella! Specialmente quella delle cronache famigliari, dei fantasmi nel cassetto, di una donna e altri animali. Più che quella dei romanzi, tra i quali il mio preferito è Le note blù. Lei era una DONNA eccezionale, come mi piacerebbe essere. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Dindi, anche a me piacerebbe avere lo spirito e la grande forza di Brunella, e anch'io adoro le cronache e Una donna e altri animali. Mi fa piacere sapere che non sono l'unica a ricordarla con tanto affetto!

      Elimina
  6. Grazie Tessa per avermi fatto conoscere una nuova autrice, inizierò subito a leggere uno dei suoi libri. Dalle descrizioni mi ricorda un po' la Pancol, l'hai mai letta? Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa se rispondo così in ritardo :(
      No, la Pancol non l'ho mai letta, ma se assomiglia a Brunella..la proverò di sicuro! Grazie di essere passata.

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari