Lettori fissi / segui il blog!

Recensione: Il libro dei Baltomore di Joel Dicker (Ediz. La nave di Teseo, 2016).



Commenti

  1. Dato da te è un voto altissimo. Lo leggerò sicuramente. Magari non subito, ma lo leggerò.
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima la citazione che hai scelto.

      Elimina
    2. Te lo consiglio, anche se sono l'unica fan di questo romanzo! bacio.

      Elimina
  2. Ciao Tessa,
    Bene allora. Altro libro da aggiungere alla lista, chissà quando riuscirò mai a leggerli tutti ;-)
    Recensione suadente, nonostante le quasi 600 pagg.
    Ma se piace, sono anche troppo poche...
    Grazie e buona giornata, Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credi che quando l'ho finito...i Goldman mi sono mancati terribilmente? e di solito i libri lunghi mi stufano (almeno ultimamente).

      Elimina
  3. mamma mia che bella recensione. Non conoscevo questo libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi accodo a Chiara.
      l'unico dramma è il continuare ad aggiungere libri alla mia pietosamente lunga lista dei desideri.
      anche io sono alle prese con una sorta di saga familiare ambientata a cavallo tra il 1700 e il 1800 che mi sta davvero coinvolgendo molto e credo possa piacere anche a te. :)

      Elimina
    2. Chiara, pensa io l'avevo scartato a priori!
      Chicca, titolo della saga? me curiosa!
      un bacio a tutte e due!

      Elimina
    3. il mondo di belle di Kathleen grissom, suggerito da cecilia de la sala dei lettori inquieti.

      Elimina
  4. Cara Tessa. Bellissima la tua recensione. Io lo sto leggendo e non me staccherei mai!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohoh, menomale non sono l'unica sulla faccia della terra! grazie :)

      Elimina
  5. All'epoca, ho adorato Harry Quebert ma le numerose recensioni negative di questo nuovo mi hanno scoraggiata, anzi, la tua è la prima favorevole che leggo. Chissà, ci farò un pensierino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, io Harry Quebert non l'ho amato, ma questo mi è proprio piaciuto! probabilmente è una questione di gusti, anche se alcune recensioni negative di questo romanzo, le ho trovate francamente molto esagerate!

      Elimina
  6. Ciao Tessa sono contenta che ti sia piaciuto e ti ringrazio per averne parlato, ho visto di sfuggita la cover del libro ma non mi sono soffermata sulla sinossi...invece devo ricredermi e penso anche che fossa piacermi io amo le saghe familiari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ami il genere e non cerchi colpi di scena mirabolanti...te lo consiglio!

      Elimina
  7. Neanch'io ho apprezzato particolarmente Harry Quebert, questo libro però mi incuriosiva e mi incuriosisce ancora di più adesso, dopo la tua recensione!

    RispondiElimina
  8. Considerando che ho amato alla follia anche "La verità sul caso Harry Quebert" credo che visto la tua recensione sicuramente amerò anche il secondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono persa il tuo post...fammi sapere se lo leggi, sono curiosa di sentire se ti è piaciuto!

      Elimina
  9. Molto bella la recensione,io purtroppo non ho mai letto nulla di questo autore ma rimedierò a quanto vedo dalle numerose note positive :)

    ps:sono una nuova iscritta se ti va passa dal mio ♥

    RispondiElimina
  10. Io sono una di quelle che ha amato Harry Québert, e credo leggerò anche questo, perché al di là del genere (che non mi dispiace per nulla, anche se prediligo i gialli/thriller) mi piace il suo modo di scrivere.
    Grazie Tessa, Stefi

    RispondiElimina
  11. Avevo già adorato Quebert proprio perché era un thriller ma raccontava anche un sacco di altro. Non mi lascerò scappare questo libro!

    RispondiElimina
  12. Anche io ho adorato Quebert..leggere questo ulteriore romanzo di Dicker mi ha lasciato lo stesso vuoto dell'altro...e quando un libro lascia un vuoto...significa che arriva al cuore..Grandissimo scrittore secondo me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Davide, e grazie di essere passato! Sì, anch'io penso che in questo romanzo Dicker abbia dato prova di essere un grande scrittore!

      Elimina

Posta un commento