Lettori fissi / segui il blog!

Chiacchiere librose: i migliori romanzi letti tra gennaio e maggio 2017.



Buongiorno Lettori, oggi qui cielo plumbeo e aria frizzante, ma le previsioni meteo (e la cappa di umidità che ieri ci ha fatto sudare non poco) lasciano pochi dubbi: l'estate sta per scoppiare, arriva Caronte (o Hannibal o qualche altro anticiclone malefico e torrido). Credo che i tempi delle letture accompagnate da tè e biscotti allo zenzero sia, ahimè, finito, almeno per questa stagione. 

È il momento giusto per un riassuntino delle mie migliori letture dei mesi appena trascorsi. Una personalissima carrellata della "collezione" inverno-primavera 2017! 

Andiamo a scoprire i titoli. 

Podio più alto per 📗 L'Arminuta di Donatella di Pietrantonio. L'ho detto e scritto in tutte le salse, questo romanzo è Letteratura, è un piccolo gioiello che consiglio spassionatamente. Una storia forte e senza tempo di sentimenti universali, scritta magistralmente. Non perdetela. Recensione qui.

Decisamente sul podio dei migliori libri letti negli ultimi mesi anche 📘 Le otto montagne di Paolo Cognetti, una storia di amicizia maschile e di formazione, ruvida e imprevedibile come la montagna su cui si muovono i protagonisti. Un racconto potente che mi ha portato lontano dalla mia comfort zone, un bellissimo viaggio. Recensione qui.

Medaglia anche per l'outsider 📙Il nido di Cynthia d'Aprix Sweeney. Caustico, irriverente, amaro ma con momenti di grande tenerezza, questo romanzo d'esordio incentrato su complicati rapporti famigliari è stato per me un gran un bel leggere. L’autrice è sicuramente da tenere d'occhio. Recensione qui.

Rimanendo in tema di famiglia, passiamo a 📗 La più amata di Teresa Ciabatti. Memoir appassionato e struggente di una donna irrisolta e del suo rapporto con la figura paterna. Coraggioso, vero, candidato al premio Strega. Recensione qui.

Potevano mancare i miei amati Cazalet? Certo che no. Per chi non li conoscesse si tratta dei protagonisti di una saga famigliare in cinque volumi incentrata sul "clan" inglese dei Cazalet, creato dalla magica penna di Elizabeth J.Howard. 📘 Allontanarsi è il quarto capitolo, di recente pubblicazione. Un must to read per gli amanti delle atmosfere british (stile Downtown Abbey, per intenderci). Da leggere assolutamente a partire dal primo volume. Recensione qui.

Ecco la mia personale classifica di alcuni dei migliori libri letti da gennaio a oggi, un bel bottino, non mi posso lamentare (nelle ultime settimane sono incappata in qualche titolo deludente, ma di questo parleremo un'altra volta!). E voi, mi raccontate la vostra classifica? 







Commenti

  1. Buongiorno Tessa, che bella carrellata. Dei libri che hai amato tu ho in lista di lettura Cognetti, e L'Arminuta lo sto puntando da quando ho letto la tua recensione. I Cazalet mi spaventano ancora, troppa roba: non sono nel mood per affrontare una saga, e già so che se inizio non mi fermo più... La mia top three di questi ultimi mesi: "Ninfee nere" di Michel Bussi, "Accabadora" della Murgia e "Piccole grandi cose" di Jodi Picoult... ma sto leggendo tante altre cose, e molto belle. E' un bel periodo per le mie letture, sto scoprendo autori che non conoscevo e sto viaggiando in posti in cui non ero mai stata (sempre senza muovermi dal mio divano eh... le vacanze sono ancora lontane purtroppo!).
    Buona giornata da Eva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva, che bello viaggiare così! Ho in lista la Picoult e la Murgia, li leggerò prossimamente. L'Arminuta non può mancare nella tua libreria, sono certa ti piacerà e anche Cognetti, così diverso dall'Arminuta per stile e delicatezza, potrebbe riservarti sorprese. Grazie di essere passata :)

      Elimina
  2. Sono l'unica a non aver ancora letto Le Otto Montagne??? Mannaggia a me! Mi hai incuriosito un sacco con L'Arminuta (la cover a me non aveva colpito quindi ho superficialmente bypassato...)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le Montagne di Cognetti, a distanza di mesi, io ancora me le sogno di notte (e io non amo la montagna) e L'Arminuta è un romanzo che in prima battuta avevo scartato anche io (non pensavo fosse nelle mie corse), poi..è stato amore a prima riga!

      Elimina
  3. Ciao Tessa, ho intenzione di leggere L'Arminuta e La più amata, il fatto che ti siano piaciuti mi fa ben sperare. Mi auguro che l'estate ti porti libri altrettanto belli. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cia Cecilia! leggili, credo che non te ne pentirai :)
      Speriamo l'estate porti viaggi letterari incantati (ultimamente, purtroppo, ho beccato qualche delusione). Baci.

      Elimina
  4. Me ne mancano due, ma ho intenzione di rimediare. Sono più che certa che mi piaceranno.
    L'Arminuta miglior libro dell'anno.
    Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi se la scorda più L'Arminuta, letta quasi insieme e insieme recensita (quando ancora la conoscevano in pochi). ;)

      Elimina
  5. l'arminuta come mi è piaciuta moltissimo e anche gli altri titoli sembrano degni di essere letti.
    purtroppo allo stato attuale sono davvero in crisi, ho dei libri lunghi da leggere su prestito bibliotecario e davvero pochissimo tempo a mia disposizione. chissà se ce la farò :(

    RispondiElimina
  6. Che bello trovare Le otto montagne, romanzo che ho amato quanto l'autore incontrato per una Reading che mi ha procurato emozioni bellissime. L'arminuta grazie a te e Lea attende nella mia libreria casalinga, lo inserirò presto e i Cazalet li inizio, speriamo.

    RispondiElimina

Posta un commento