Lettori fissi / segui il blog!

Chiacchiere librose: i migliori libri dei primi sei mesi del 2019. Consigli per l'estate.



Buongiorno Lettori, sono qui che mi preparo ad affrontare l'ondata di caldo tropicale che ci farà soffrire nei prossimi giorni. Con una mano cerco di montare un ventilatore, con l'altra butto cose (a caso) in valigia: fra una settimana spero di poter mettere i piedi nel mio mare (e nutro la pia illusione di poter partire perfino un po' prima, quindi meglio essere pronta). È quindi, come da tradizione, il momento di consigliarvi alcuni libri da leggere nei prossimi mesi.


Quest'anno vi lascio sei titoli, uno per ogni mese già trascorso di questo 2019. Sono i romanzi che mi sono piaciuti di più nella prima metà dell'anno e che secondo me vale la pena recuperare. 

I primi due libri che vi propongo sono quelli che mi hanno maggiormente coinvolta ed emozionata, non sono libri leggeri, non sono i classici "da sotto l'ombrellone", ma ho sempre pensato che chi ama leggere, ama i bei romanzi in qualunque occasione e con qualunque clima, estate e inverno. 

Per mio gusto personale, 📗Volo di paglia di Laura Fusconi e 📙Destino di Raffaella Romagnolo, sono due titoli da non perdere assolutamente (qui e qui trovate le recensioni). Entrambi raccontano, pur con toni e in contesti diversi, piccole storie che si intrecciano con la grande Storia. Entrambi sono ambientati in borghi rurali sulle colline dell'Appennino. 
Volo di paglia è un romanzo d'esordio molto maturo, drammatico, ma di una delicatezza e sensibilità rare, ha come protagonista l'infanzia, le sue paure, le sue inesauribili energie vitali; Destino è una storia d'amore, d'amicizia e di famiglia sullo sfondo della storia italiana del Novecento. Io li ho amati, consigliati, regalati: mi hanno regalato grandi emozioni.

📘 I Goldbaum di Natasha Solomons è un romanzo storico sentimentale, ma anche una saga famigliare con una protagonista straordinaria. Un libro adatto a tutti: c'è storia, c'è amore, c'è tensione e tenerezza. Provatelo! (qui la recensione).

📗Bianco letale di Robert Galbraith, aka J. K. Rowling, è il quarto capitolo della serie gialla che ha come protagonisti il detective privato Cormoran Strike e la sua assistente Robin. È un romanzo elegante, divertente, un giallo classico che consiglio spassionatamente. Se non conoscete la serie, iniziate dal primo volume. Attenzione, Cormoran crea forte dipendenza (qui tutte le informazioni). 

📙È tempo di ricominciare è il secondo volume di una serie creata dall'autrice tedesca Carmen Korn che narra le vite di quattro amiche e delle loro famiglie nel corso del Novecento. Anche in questo caso è necessario cominciare dal primo capitolo, Figlie di una nuova era, e lasciarsi catturare dalle storie realistiche e coinvolgenti dei tanti personaggi che animano le pagine di questa saga al femminile davvero particolare e ben scritta (qui la recensione).

L'ultimo titolo di cui vi parlo mi porta al di fuori della mia comfort zone, per un viaggio all'interno delle meravigliose illustrazioni dell'albo 📗Il libro delle ore felici di Jacominus Gainsborough di Rebecca Dautremer. Poche, intense parole e immagini sorprendenti, per un libro al quale l'etichetta "per bambini" va decisamente stretta. Non ho ancora avuto possibilità di recensirlo, ma è un piccolo capolavoro che parla al cuore di tutti. Potete "raccontare" le figure ai bambini più piccoli, io l'ho fatto con mio nipote, potete ragionare con i più grandi su temi come integrazione, normalità, amore, morte, oppure potete sfogliarlo e godere, da adulti, la storia di Jacominus, coniglietto intrepido e di poche parole, che insegue la serenità e la semplicità dell'esistenza. Un libro che è come un abbraccio o una coccola. Regalatevelo.

Buone vacanze Lettori, io continuerò a tenervi compagnia con le recensioni. Vi abbraccio.


Commenti

  1. Buongiorno, Tessa! Mi hai ricordo che ho la Romagnolo e Galbraith ad attendere da un po': colpa dei romanzi "mattoni", che per comodità slittano sempre... Quando li leggo, però, se non d'estate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Galbraith, secondo me, scivola via che è un piacere! La Romagnolo è più impegnativa, ma ripaga in emozioni. Un abbraccio :)

      Elimina
  2. Ciao Tessa! Tutti romanzi da recuperare, ma posso farcela! Un grosso abbraccio e buone vacanze

    RispondiElimina
  3. Ahhh, ecco svelato il mistero! Un coniglietto di nome Jacuminus. Ne ho letto solo uno su sei, devo recuperarli. Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, ho messo timidamente piede nella tua comfort zone....

      Elimina
  4. Quanto ho amato la Korn!!! Insieme a questo libro ho amato moltissimo Preludio a un bacio di Tony Laudadio che ti consiglio. Ho Volo di paglia che mi attende da quando è uscito...chissà perché ho rimandato?!? Devo assolutamente recuperarlo durante l'estate!
    Degli altri che hai citato mi ispirano Delfino e i Goldbaum, che spero di riuscire a leggere prima o poi! :)

    RispondiElimina
  5. Volo Di Paglia è un libro che mi è rimasto nel cuore per la tematica trattata e per l'incrocio perfetto tra realtà e poesia, sogni e ricordi. Pur avendolo non ho ancora letto Bianco Letale, mentre ho divorato il secondo volume della serie della Korn e non vedo l'ora di avere tra le mani il prossimo capitolo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricordo la tua bella recensione di Volo di paglia. Abbiamo gusti e sensibilità molto affini. Grazie di essere passata, un abbraccio.

      Elimina
  6. Ciao Tessa, "Volo di paglia" l'ho già acquistato e mi attende sul kobo. La Romagnolo l'avevo segnata quando ne parlasti in pagina. Sono romanzi che recupererò quasi certamente, insieme al secondo volume della Korn. Buone vacanze. Un abbraccio, Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, sono sicura che ti piaceranno! Volo di paglia. breve e delicato, si legge in un soffio....Fammi sapere. Un bacio.

      Elimina

Posta un commento