Lettori fissi / segui il blog!

La mia settimana librosa 2.# 15 & Vincitori Sbarazzo 2.

Buona domenica afosissima dalla Libreria. Oggi qui in città sarà una giornata rovente e io ho una grande voglia di mare! tengo duro, il mio mar ligure non lo vedrò ancora per un po'.

Ho letto Il segreto degli angeli di Camilla Lackberg che si è rivelato un ottimo thriller, a presto la recensione completa.

Ho divorato in poco tempo anche Se mi vuoi bene di Fausto Brizzi, autore a me noto solo per i suoi successi cinematografici (sceneggiatura e regia). Se mi vuoi bene ha stuzzicato la mia attenzione, mi ha fatto sorridere, pensare e anche un po' arrabbiare. Appena ho un attimo di tempo vi racconto perchè!
Nessuno è più letale di chi vuole fare del bene a tutti i costi. Dopo "Cento giorni di felicità" Fausto Brizzi torna con una commedia capace di commuoverci e di farci sorridere. E con un protagonista tenero e maldestro che tutti, in fondo, vorremmo per amico. Esiste una sottile ma fondamentale differenza tra "voler bene" e "fare del bene". Purtroppo Diego Anastasi se ne accorge soltanto quando ha quasi quarantasei anni, un matrimonio alle spalle e una depressione nuova di zecca in corso. Scopre infatti che tutte le persone che ama non hanno tempo per lui e per le sue paure. E capisce che nemmeno lui si è mai davvero occupato di loro. Nel tentativo di uscire dalla palude emotiva in cui è precipitato decide quindi di adoperarsi in modo attivo per i suoi cari. Il risultato è inevitabile: con la precisione di un cecchino distrugge l'esistenza di ognuno di loro. O forse no.



Sto leggendo Il caso Bellwether di Benjamin Wood, romanzo d'esordio accolto con grande successo di critica e pubblico nei paesi anglosassoni. L'inizio mi è piaciuto molto, fascino, atmosfera, ottimi personaggi, ma ora sono un po' perplessa dalla piega vagamente paranormale e dalle dissertazioni filosofiche regalatami dalle ultime pagine lette. Il mio istinto mi urla a gran voce "mollalo, non è il tuo genere, ti deluderà", ma io voglio andare un po' avanti e vedere dove va a parare. 

Mi ricorda un po' Dio di Illusioni di Donna Tartt, autrice premio Pulitzer per Il Cardellino.
Al termine di una giornata di lavoro come tante, il giovane Oscar si incammina verso casa. Passando accanto alla cappella del King's College, viene attratto dal suono dell'organo e decide di entrare. Mentre si abbandona all'ascolto, incrocia lo sguardo di Iris Bellwether, studentessa di Medicina, violoncellista ed esuberante figlia della ricca borghesia di Cambridge. Oscar si innamora di lei all'istante e, poco a poco, viene accolto dalla sua cerchia di amici, un piccolo gruppo esclusivo che ha origini ben diverse dalla sua. Tra loro c'è anche Eden, il fratello di Iris, un personaggio misterioso, dal fascino ambiguo, convinto di poter curare le malattie attraverso la musica e l'ipnosi. Ma chi è, in realtà, Eden Bellwether? Un taumaturgo o solo un pericoloso seduttore, un manipolatore che tiene in scacco le persone che lo circondano piegandole alla propria volontà? Al suo romanzo d'esordio, Benjamin Wood mette in scena una vicenda abilmente giocata sul confine sottile tra genio e follia, fede e ragione. Irretiti dal crescendo di tensione psicologica che alimenta ogni pagina, ci si lascia trascinare dagli eventi che incalzano, desiderosi di arrivare all'esito finale, di conoscere quanto è profondo l'abisso dell'animo umano.


Vi farò sapere se ne vengo a capo! Non ho nessuna nuova entrata da segnalarvi oggi, vi rimando quindi a quelle della puntata # 14 qui!

A proposito di Donna Tartt e del suo Cardellino, vi comunico i vincitori dello Sbarazzo #2 della Libreria, qui il post.
Si aggiudica la copia de Il Cardellino il coraggioso Mr Ink del blog Diario di una dipendenza, mentre per la copia del romanzo di Jojo Moyes Foto di famiglia (vecchia edizione di L'amore in un giorno di pioggia) ho estratto a sorte e la "fortunata" è stata Chicca del blog Librintavola. 
Trovate tutto (compreso il video fantozziano dell'estrazione) sulla pagina FB 

Buona domenica a tutti! chi può faccia un bagno al mare/lago/piscina anche per me!

Commenti

  1. Grazie ancora per Il Cardellino ^^
    I libri mi ispirano entrambi, anche se il secondo lo temo un po', sai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti Mik! Voglio leggere il Cardellino da un po' quindi la tua recensione sarà decisiva...se ti piacerà lo leggerò! ;)

      Elimina
    2. Mik, in settimana spedisco il malloppo; e, sì, il secondo avrei dovuto temerlo pure io, invece mi son fatta consigliare (fregare) da mia cugina, che poi l'ha mollato a pagina 50, mentre io arranco faticosamente.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Dany! a me Brizzi è "piaciutissimo" nella prima parte, mentre la seconda non mi ha entusiasmato. Appena posso recensisco!

      Elimina
    2. A me il contrario! La prima parte l'ho trovata più lenta! ;)

      Elimina
  3. mi è piaciuto molto Brizzi e aspetto il tuo parere sul libro di Wood, è un titolo che mi incuriosiva! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..se arrivo in fondo (se), ti faccio sapere!

      Elimina
  4. che letture interessanti! io invece ho appena cominciato 10 piccoli respiri e devo dire che si lascia leggere bene :) a presto e grazie ancora per JoJo!!!:)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari