Lettori fissi / segui il blog!

Recensione: La saga dei Cazalet. Allontanarsi di Elizabeth Jane Howard (Ediz. Fazi, 2017).


Ho appena concluso la lettura di Allontanarsi, quarto e penultimo capitolo della saga della famiglia Cazalet, creata dalla talentuosa penna di Elisabeth J.Howard, e già sento la mancanza di quell'atmosfera così particolare che l’autrice ha saputo creare attorno ai suoi personaggi. 

Molti di voi già sanno di cosa sto parlando, le vicende del clan Cazalet stanno riscuotendo un grande successo anche in Italia, ma per chi ancora non dovesse conoscerli, credo sia doveroso partire dall'inizio. Quella dei Cazalet è una saga famigliare in cinque volumi originariamente pubblicata in lingua inglese tra il 1990 e il 2013 (un anno prima della morte della sua autrice), e portata nel nostro paese dalla Casa Editrice Fazi, che dal 2015 ne cura la bella edizione italiana, caratterizzata dalle strepitose copertine con illustrazioni di  John Purvis. 



In libreria sono disponibili, come ho accennato all'inizio, i primi quattro volumi: Gli anni della leggerezza, Il tempo dell'attesa, Confusione e Allontanarsi, uscito lo scorso 20 aprile. All'appello manca solo l'ultimo capitolo, All Change, la cui pubblicazione in Italia è prevista per il prossimo autunno. 


I Cazalet sono una facoltosa e numerosa famiglia inglese la cui vita quotidiana, divisa tra Londra e la dimora di campagna chiamata Home Place, ci viene narrata dalla Howard a partire dall'estate del 1937: sono Gli anni della leggerezza (qui la recensione completa), appunto, con il conflitto mondiale alle porte, ma in un'epoca ancora dominata da regole e certezze borghesi. Ne Il tempo dell’attesa (qui la recensione) l’autrice ci fa vivere lo scoppio della guerra e il tempo sospeso, quasi irreale, che ne consegue, con le donne e i bambini Cazalet sfollati a Home Place e gli uomini divisi tra il fronte e l'industria di legnami di famiglia con sede a Londra. Poi arriva la Confusione, nel vero senso del termine, con il conflitto che colpisce duramente la capitale inglese e la vita che continua più forte delle privazioni e della paura. In Confusione c'è tutto lo smarrimento e insieme la resilienza di quei personaggi che nel corso delle pagine abbiamo imparato ad amare, che hanno subito perdite e lutti, che si innamorano di nuovo o per la prima volta, mentre la generazione che abbiamo conosciuto bambina, a Home Place, diviene adulta. E l'inebriante sentore della pace in arrivo, porta con sé venti di cambiamento. 

Così arriviamo a Allontanarsi, un titolo assolutamente perfetto per descrivere ciò che accade ai Cazalet e alle persone che gravitano attorno al loro clan, negli anni del primo dopoguerra. Il conflitto mondiale è finito, ma l'Inghilterra vive ancora di privazioni, di freddo e razionamenti. La situazione pare in stallo, eppure il mondo sta cambiando: è un cambiamento politico e sociale profondo e inesorabile, e La famiglia Cazalet non ne rimarrà immune. Dopo anni di rifugio e convivenza forzata a Home Place, i membri del clan si dividono, una vera e propria diaspora, come si legge nella sinossi. Tante cose sono mutate negli anni di guerra, le ragazze sono ormai donne, i bambini sono cresciuti, gli adulti sono invecchiati, gli anziani non sono più in grado di tenere salde le redini del loro impero. E mentre un altro Impero, quello britannico, si disgrega, e i laburisti guadagnano il potere, i Cazalet affrontano il cambiamento, ovvero la fine di un'epoca, quella dei sorrisi di circostanza che nascondono tradimenti e relazioni infelici, quella delle grandi dimore, della servitù e dei vezzi borghesi. Per alcuni ciò significherà cucinare un pranzo per la prima volta, per altri il divorzio, per altri ancora la scoperta della propria strada, dell'amore o di una vocazione. 
Per tutti un allontanarsi dalle certezze (dell'infanzia, del matrimonio, della famiglia), ma anche la possibilità di nuove, insperate, opportunità.

"Si soffermò alcuni istanti nell’atrio: era strana, la casa, senza nessuno dentro. L’aveva sempre vista piena dei vari membri della famiglia. Vi avevano passato tutta la durata della guerra..."

Venato da un'atmosfera malinconica, Allontanarsi è un romanzo corale che racconta piccoli e grandi momenti di vita di tutti (proprio tutti) i personaggi incontrati nei precedenti capitoli di questa intricata e affascinante storia. E’ un libro che va letto assolutamente nel contesto di una saga famigliare imponente per lunghezza e ricchezza di contenuti. Un'epopea tutta inglese che non mi ha mai deluso e che consiglio vivamente a tutti gli amanti del genere. Per la grande abilità narrativa dell'autrice, capace di raccontare con naturalezza i sentimenti che accompagnano le varie età della vita, per i personaggi, che vediamo appunto nascere, crescere e invecchiare pagina dopo pagina, per l'ambientazione accurata e per uno stile capace di mantenere, anche nel dramma, una pungente leggerezza. 
In attesa del prossimo, conclusivo, capitolo.


Agli amanti dei Cazalet ricordo che Fazi ha appena pubblicato la biografia di Elizabeth J. Howard (Elizabeth Jane Howard, un’innocenza pericolosa di Artemis Cooper) e che i produttori di Downton Abbey hanno in programma di portare le avventure della famiglia sul piccolo schermo in una futura serie tv.




Genere: God save the Queen.

Pagine: 669.

Voto:
e mezzo.

Commenti

  1. Come sai, concordo quasi su tutta la linea: alcune svolte potevano essere gestite meglio, altre non mi sono andate giù, nel complesso però il livello resta alto.
    Non ci resta che aspettare per tutto il resto, anche se confesso d'aver scaricato l'estratto Kindle di "All Change" ed essermi spoilerata parecchi eventi alla sola vista dell'albero genealogico... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, lo spoiler no! Sai che mi è venuta l'insana voglia di leggermelo tutto in inglese, l'ultimo capitolo della saga! chissà...

      Elimina
  2. Ho seguito attraverso i tuoi occhi e il tuo cuore i Cazalet, ho tutti i volumi, non mi resta che decidermi! Forse ora che sono libera da scadenze e sto ritrovando pian piano la stabilità nella lettura posso dedicarmi ad una saga così lunga che mi incuriosisce tantissimo. Grazie Tessa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li adoro, Cuore, questi Cazalet! Soprattutto le ragazze, che mi pare di conoscere da sempre. Quando sentirai che è il momento giusto..vai anche tu a Home Place e poi fammi sapere!

      Elimina
  3. Questa saga mi incuriosisce davvero moltissimo e le tue parole non fanno altro che convincermi ancora di più. Appena avrò smaltito un po' di titoli che mi guardano dallo scaffale in attesa di essere letti, mi precipiterò in biblioteca per recuperare i volumi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che consigliarti spassionatamente questi libri, specie se ami le atmosfere british e non ti spaventa il racconto della quotidianità .

      Elimina
  4. anche io come Cuore continuo a seguire i Cazalet tramite te e Cecilia, e ho promesso a me stessa che prima o poi avrei iniziato la serie. continuo a rimandare perché sommersa dai libri ma nel frattempo mi godo le tue recensioni. impeccabili come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chicca, troppo buona, come sempre. Aspetto che tu abbia il tempo di leggerli, i Cazalet, sono curiosa di sapere cosa ne pensi.

      Elimina
  5. Ma cosa aspetto a leggere il secondo?????
    Bacio da LEa

    RispondiElimina
  6. Mi deciderò mai a leggere questa saga, sì?
    Colpa delle troppe pagine, dei tanti volumi...
    Mi viene l'ansia! :')

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari