Lettori fissi / segui il blog!

Chiacchiere librose: Un'ora con una Lettrice quasi perfetta!

Oggi sono qui per raccontarvi una mattinata davvero speciale: esattamente una settimana fa, qui, nella città di Giulietta e Romeo, ho incontrato Lea, una delle Due Lettrici quasi perfette (l'altra, Stefania, spero di poterla conoscere in futuro). 

Un rendez-vous davvero speciale. Per tanti motivi. 

Primo fra tutti: è la prima volta che il mio angolo virtuale incontra e si confronta con il mondo esterno; ed è pure la prima volta che la padrona del suddetto angolo virtuale ci mette la faccia e le sue molteplici paure nei confronti del mondo e decide di chiudere il pc e depositare il proprio lato B in macchina, per incontrare una “collega” blogger.

Così, armata di maglietta della salute di lana (ve lo avevo detto che sono freddolosa patologica?), di una borsa che avrebbe fatto impallidire Mary Poppins, contenente praticamente l'occorrente per un esodo di bibliche proporzioni, oltre a un paio di libri anni '70 da portare in dono e della solita Twingo azzurrina, sabato scorso Roby-Tessa è partita per incontrare Lea-Lettrice.
E prima ancora di raccontarvi cosa si prova nel conoscere una persona che condivide con te una grande passione, ma che fino a quel momento è un nome, una foto e una serie di emozioni (belle) accompagnate dal suono di una chat, prima di tutto, dicevo, sento di dover ringraziare Lea, a prescindere. 
Per l'entusiasmo e la sagacia dei suoi commenti in rete che me l'hanno fatta conoscere, per la sua voglia di fare e di buttarsi nelle cose che ha avuto la meglio sulla mia innata tendenza a defilarmi, per aver organizzato l'incontro, per aver preso, immagino, il treno a un'ora antelucana, solo per avere più tempo per stare con me. Grazie !
Detto questo, Lea è esattamente come l'avevo immaginata: è espansiva e diretta come i suoi fulminanti interventi in rete, ma anche riflessiva come le sue recensioni, e soprattutto, e questo l'ho scoperto parlandole, è una persona piena di curiosità nei confronti del mondo e della gente. Una persona capace di stupirsi e gioire delle piccole cose!
Abbiamo parlato di libri, ma anche di altro, ci siamo scambiate romanzi, e soprattutto, spero, emozioni, ci siamo guardate in faccia, per la prima volta e abbiamo dato dei lineamenti alle tante parole scritte scambiate. 
Lea mi ha portato due libri, uno importante per la sua storia personale di Lettrice e l'altro appositamente scelto tra quelli che volevo leggere. 

È stato così che la blogger puffo che ama le scarpe da ginnastica, che ha paura dei posti affollati e non sa cosa sia lo scrap, ha incontrato la Lettrice quasi perfetta dalle manine d'oro e dal sorriso contagioso che vivrebbe in anfibi. 
                                      (indovina chi è il puffo!)

Un'esperienza per me decisamente positiva, il tempo è volato e alla fine mi è rimasta l'impressione di avere ancora così tante cose da dire!
Alla prossima Lea, speriamo presto!
Roby

Ps) Mannaggia, in tutto questo mi sono dimenticata di farmi mostrare le terga di Lea, il tatuaggio con il link del mio blog l'avrà fatto??

E adesso...andate dalle Due lettrici quasi perfette a leggere il resoconto di Lea!










Commenti

  1. Ehm...Roby...insomma, ormai è un po' che bazzico qui, mi sento di casa, so dove tieni le tazzine del caffè e i rotoli di carta igienica, quindi te lo dico proprio da amica: ma davvero vuoi conoscere l'altra parte delle Lettrici Quasi Perfette? No, io lo dico per te! Mi sembri così carina, così gentile. Quella è uno squalo, una roba insostenibile ahahahah
    Ok, adesso mi siedo qui, vicino a te, e aspetto che Stefi passi a leggere! Tu hai detto che sei medico, vero?! Bene!

    RispondiElimina
  2. La borsa delle emergenze è tra la carta igienica e le tazzine del tè. Intanto prendila, che io arrivo subito!

    RispondiElimina
  3. Tessa, tesoro, concordo con Laura sul fatto che hai conosciuto la parte migliore delle Lettrici Quasi Perfette, ma quello che proprio non capisco è come faccia tu ad ospitare in questo tuo accogliente angolino una "..." guarda,non mi vengono neanche gli aggettivi! (Laura, fai bene ad invocare le cure mediche, aspetta che arrivi a mettere le mani sulla tua pelle squamosa...)
    In tutto ciò Lea è il collante che terrebbe su anche il più pericolante dei castelli di carta e questa è la cosa che ci accomuna tutte!
    Ciao Puffo (le terga di Lea le fotografo io alla prima uscita al mare ;) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...allora vedrai solo la cellulite!
      ih ih ih
      un saluto dal collante

      Elimina
    2. Collante, mi piace!
      E..Stefi, alla nostra Libridinosa mica possiamo mettere la museruola! dobbiamo tenercela così :)

      Elimina
    3. Squamosa a tua sorella!! Visto? Rory mi vuole bene così, Lea mi vuole bene così, solo tu hai problemi!

      Elimina
    4. ok, tiro fuori la borsa delle emergenze!

      Elimina
  4. Ehm...Tessa non ho ancora fatto il tatuaggio! Volevo, ti giuro..ma la lista di attesa era lunga. Ho preso appuntamento per il 29 febbraio 2017.
    Grazie per questo bellissimo post!
    un bacio
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ♥♥♥
      Ho molta pazienza. Aspetterò perfino il 2018, se vuoi!

      Elimina
  5. deve essere stata un'esperienza bellissima!!! spero un giorno di poterla fare anche io!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chicca :) mi piacerebbe tanto conoscerti! speriamo <3

      Elimina
  6. So benissimo cosa vuol dire prendere treni ad orari assurdi e stravolgere i programmi della famiglia e della vita quotidiana per correre tra le braccia di una "collega"...a volte è bellissimo e vero, altre volte purtroppo si prendono delle grosse cantonate che deludono e feriscono profondamente...Ma insegnano a non lasciarsi più prendere in giro! Ciò che so con certezza è che io cammino a testa alta e do amore solo a chi lo merita... Fantastiche voi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vita è troppo breve per dare amore a chi non lo merita. Le cantonate le prendiamo tutti, l'importante è capire in tempo..e non farsi troppo male.
      Baci

      Elimina
    2. Hai ragione da vendere! Belleeeeee voiiiii

      Elimina
  7. Wow ragazza, che bel post. ti sei messa in gioco e ne è valsa la pena :-) Siete due persone che mi piacerebbe conoscere, perchè così, a pelle, mi garbate un sacco.
    Anche io ho paura dei posti affollati, quindi ti capisco - e sappi che ho un debole per la twingo azzurra, anche se viola mi andrebbe bene ugualmente -
    Ti abbraccio virtualmente e spero un giorno di poterlo fare di persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di poter abbracciarci dal vivo, presto!

      Elimina

Posta un commento